origini dell'ergonomia

  • : Function ereg() is deprecated in /home3/latisana/public_html/ergolab/includes/file.inc on line 645.
  • : Function ereg() is deprecated in /home3/latisana/public_html/ergolab/includes/file.inc on line 645.
  • : Function ereg() is deprecated in /home3/latisana/public_html/ergolab/includes/file.inc on line 645.
  • : Function ereg() is deprecated in /home3/latisana/public_html/ergolab/includes/file.inc on line 645.
  • : Function ereg() is deprecated in /home3/latisana/public_html/ergolab/includes/file.inc on line 645.
  • : Function ereg() is deprecated in /home3/latisana/public_html/ergolab/includes/file.inc on line 645.
  • : Function ereg() is deprecated in /home3/latisana/public_html/ergolab/includes/file.inc on line 645.
  • : Function ereg() is deprecated in /home3/latisana/public_html/ergolab/includes/file.inc on line 645.
  • : Function ereg() is deprecated in /home3/latisana/public_html/ergolab/includes/file.inc on line 645.
  • : Function ereg() is deprecated in /home3/latisana/public_html/ergolab/includes/file.inc on line 645.
  • warning: Parameter 1 to tac_lite_node_grants() expected to be a reference, value given in /home3/latisana/public_html/ergolab/includes/module.inc on line 203.
  • warning: Parameter 1 to tac_lite_node_grants() expected to be a reference, value given in /home3/latisana/public_html/ergolab/includes/module.inc on line 203.
  • warning: Parameter 1 to tac_lite_node_grants() expected to be a reference, value given in /home3/latisana/public_html/ergolab/includes/module.inc on line 203.
  • warning: Parameter 1 to tac_lite_node_grants() expected to be a reference, value given in /home3/latisana/public_html/ergolab/includes/module.inc on line 203.

Lo scopo dell'Ergonomia é quello di adattare il lavoro all'uomo e per lavoro si é fino ad oggi inteso un certo tipo di attività lavorativa: essenzialmente di tipo professionale.
L'ergonomia moderna ha esteso, in realtà, la valenza del termine lavoro ad attività non strettamente professionali.

Di Naro - Sirianni (1981), offrono una definizione molto stringata ma efficacie dell'ergonomia quando dicono: "L'Ergonomia é un insieme di tecniche - interdisciplinariamente tratte dalla medicina, dalla fisiologia, dalla psicologia, dalla tecnologia, dall'organizzazione - tendenti alla progettazione degli ambienti fisici ed umani di lavoro. Essa ha come presupposto di base l'adattamento dell'ambiente all'uomo e non viceversa dell'uomo all'ambiente".

La moderna ergonomia, oltre alle applicazioni in ambito lavorativo, sta sempre più estendendo il proprio campo di applicazione a vari altri settori come quelli dello sport, del tempo libero e dei più vari aspetti della vita quotidiana, ossia di tutto ciò che non é attività lavorativa. D'altra parte come si potrebbe considerare, ad esempio, l'attività sportiva di un ciclista professionista se non come vera e propria attività lavorativa?

L'ergonomia moderna ha, quindi, ampliato il suo obiettivo: non solo l'adattamento del lavoro all'uomo al fine di migliorare la qualità del lavoro e preservare la salute del lavoratore, ma il perseguimento del benessere dell'uomo impegnato in un'attività intesa in senso lato. Un "benessere", che, come dicono Di Naro-Sirianni (1981) deve essere "inteso anche nel senso di benessere sociale ... per fare in modo che l'attività quotidiana prevalente (ma anche quella saltuaria) abbia un'influenza positiva sulla salute psico-fisica e sociale di colui che é impegnato nel lavoro".

Riassumendo,quindi, si può dire che: "L'ergonomia si propone di tutelare e perseguire il benessere fisico, psichico e sociale del lavoratore (o dell'utilizzatore di un tal prodotto) adattando il lavoro (o il prodotto) all'uomo e non costringendo l'uomo ad adattamenti innaturali a quel lavoro (o prodotto). La scelta epistemologica di fondo é, quindi, di tipo Antropocentrico e le teorie sviluppate ed i metodi utilizzati in ergonomia risponderanno sempre al principio secondo il quale il benessere dell'essere umano deve stare sempre al centro dell’interesse della ricerca e/o della progettazione".

 

L'ergonomia, in sostanza, si occupa di avvicinare sempre più le esigenze-necessità di chi produce attrezzature, oggetti, ambienti alle esigenze-necessità degli utilizzatori di quelle attrezzature, di quei prodotti o di quegli ambienti favorendo la comprensione da parte del lavoratore (o utilizzatore) del tal lavoro (o prodotto) al fine di perseguire un'ottimizzazione del rapporto e dell'interazione tra le parti (uomo-lavoro o utilizzatore-prodotto).

L'ergonomia si alimenta delle acquisizioni scientifiche e tecnologiche che permettono di migliorare la qualità delle condizioni di vita, in tutte le attività del quotidiano.

 

 

Nata ufficialmente nel 1949 per utilizzare al meglio le risorse umane in campo militare, rappresenta oggi la metodologia scientifica più moderna ed efficace per l'analisi e la progettazione di oggetti, ambienti e servizi rispondenti alle reali necessità dell'utente.

Lo sviluppo tecnologico ha aumentato notevolmente la complessità d'uso degli oggetti che ci circondano. Non bisogna stupirsi, quindi, se gli utenti sono stanchi di dover utilizzare oggetti "difficili". Questa difficoltà nell'interazione con i prodotti rende necessario un intervento analitico che riveli gli errori di progettazione e i criteri per ottenere oggetti "più facili", maggiormente aderenti al fattore umano.

La sicurezza e' un requisito base dell'ergonomia che ovviamente ne richiede altri (adattabilità, comfort, adeguatezza all'uso, flessibilità, ecc...) ma non può prescindere dalla prima.

Per approfondire maggiormente l'argomento, per saperne di più sull'ergonomia, si può consultare la Bibliografia di questo sito nell'area che riguarda l'ergonomia o in quella dei testi consigliati.

 

<< indietro a: